Blog: http://Mora76.ilcannocchiale.it

Vacanze di Natale? Boh.

Sono stufo!
Quasi esaurito!
Quando arrivano le vacanze?

Sognare. Programmare minuziosamente. Viaggiare lontano, all'estero. Divertirsi. Conoscere culture nuove. Sparire. Staccare la spina.
Andare in mona.
Rilassarsi.

Questi sono i passaggi che reputo fondamentali per una bella vacanza.

Ecco.
Mai avuto possibilità di farlo.

Non ci credi?
Con i miei non ci sono mai stato. Loro lavoravano sempre, estate, ferragosto, natale e ultimo dell'anno compresi.
Anzi. Io lavoravo con loro quando non andavo a scuola. Altro che vacanza.
Nemmeno Lignano.
Nemmeno Tarvisio.
Nemmeno.
Un cazzo.

"A calcinculo a lavorare"
Questo era quello che amava dire mio padre accarezzandomi la testa.

Un raggio di luce stava però arrivando.
Mio padre, in un attimo di slancio amorevole, mi disse:
Quando ti diplomi ti regalo la vacanza. Dove vuoi tu.

Non stavo più nella pelle. Ero già d'accordo con altri tre miei compagni di classe per l'avventura smaialeccia tanto sognata.

Destinazione Ibiza.

Anche i miei amici avevano avuto la stessa promessa dal loro padre.

I miei amiconi erano nell'ordine:
Carlo detto il cipolla perchè aveva un alito talmente marcio che se venivi investito dalla sua aria ti mettevi a piangere.
Poi c'era Dario detto Flat, che non vuol dire tutto compreso come l'abbonamento a internet, ma era l'abbreviazione di flatulenza, terribile disgrazia che lo colpiva, anzi, che ci colpiva.
E infine c'era lei, meravigliosa creatura: Angela detta Gardaland perchè un giro su di lei era meglio delle montagne russe.

Risultato?
L'unico promosso fui io. E dove cazzo andavo da solo?

Poi venne la possibilità di andare a fare vacanza in Grecia, ma in quanto studente universitario senza reddito non me la potevo permettere.
Poi cominciai ad andare a lavorare. Ma gli stipendi erano talmente bassi che a malapena risucivo a buttare benzina in macchina.

E allora?
E allora eccomi qua.
A contare le volte che mi sono mosso dal mio paese per andare all'estero. Le considero quasi vacanze.

Fuori dall'Italia ci sono stato solamente tre volte.
La prima volta è stata nel 1995.
Sono andato a Villach, in Austria per la festa della birra. Ho cominciato a bere appena partito. Non ricordo nemmeno di avere passato il confine.

Le altre due sono stato in Slovenia.
Per fare benzina.
Lì il pieno costa meno.

Pubblicato il 29/11/2007 alle 22.35 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web